sabato 30 giugno 2012

Fugoh Keiji Deluxe - sottotitoli episodio 5



 

Un brutale omicidio ha avuto luogo e la squadra di Miwako è incaricata dell’indagine. Ci sono alcuni dettagli che portano alla moglie della vittima  come indiziata principale ma  la donna riesce a dimostrare di avere un alibi di ferro. La polizia ha molti dubbi e non vuole cadere nella trappola della donna…ma come fare a dimostrare la falsità dell’alibi?
Non sarà facile ma ancora una volta sarà un’idea di Miwako ad essere messa in atto…
Riuscirà l’ispettore Kamakura a fingersi un miliardario? (Sinceramente noi abbiamo moltiiiii dubbi in proposito! ) Riuscirà ad ingannare una donna intelligente e predatrice e venire a capo del segreto dietro questo caso? Forse ancora una volta sarà l’intervento di Kikuemon-sama ha dare una svolta…



Scheda drama

martedì 26 giugno 2012

Love Rain - sottotioli episodio 9

 
 
Voi lo sapete che noi siamo mute come tombe, vero? Quindi non diciamo niente, ma preparatevi a vedere questo episodio. 
 
Allora che altro succede? Oltre al niente ovviamente... mhhh... direi niente
No dai, ci sforziamo e vi diamo un'anticipazione, perchè finora siamo state muuute
Come in ogni buon drama coreano che si rispetti, finalmente inizia la convivenza . Una convivenza nemmeno forzata, anche se ne vedremo sicuramente delle belle tra Miss Ingenua 2012 e Mister 3 Secondi*!
(*nel senso che viene scaricato in 3 secondi )
 

Buona visione!
 

venerdì 22 giugno 2012

Fugoh Keiji Deluxe - sottotitoli episodio 4


 

Alzi la mano chi non ha mai letto un oroscopo! (cuccia tu, non vedi che così mi rovini il post?)
Sì, lo sappiamo che nessuno ci crede ma la curiosità è sempre troppo forte da frenare! E se oltre alle predizioni sempre molto vaghe dei giornali ci si mette anche una cartomante a creare panico e angosce la cosa si fa più seria... tanto seria da finire tra le mani della polizia la cui affidabilità e serietà sono indiscutibili .
Ma davvero basta l'avviso di una donna in costume a sconvolgere un uomo d'affari serio? A quanto pare sì, visto che alla nostra squadra d'investigatori preferita viene affidato il compito di proteggere un uomo da... non si sa bene che tipo di minaccia mortale .
Quando il fato si compie però Miwako capisce che forse è il caso di acquistarsi un abbonamento annuale ad "Astra"... prendere sul serio la questione e di risolverla giocando faccia a faccia con la "rivale"....
Ce la farà? Ce lo dirà solo la sfera di cristallo...


Scheda drama

giovedì 21 giugno 2012

Compleanno Silvia

Oggi inizia l'estate, ma soprattutto è il Compleanno della nostra Silvietta (applausi e urla di gioia... qualcuna si strappa pure i capelli. Ma che gli fai alla gente? Ti amano tutti... anche noi ).
Scusaci per il ritardo, ma la tua sorpresa è arrivata solo adesso: un'autentica dichiarazione d'amore dal solo uomo che esiste per te (oddio, uomo è una parolona, ma possiamo chiudere un occhio... anche tutti e due, va).
Silvietta, speriamo che tu abbia passato un bellissimo compleanno e non ti preoccupare, anche se gli anni passano, non sarai mai troppo vecchia per sbavare su attori sempre più giovani! (tra un po' reciteranno ancora dentro il pancione della loro mami ).
Questi sono i nostri auguri speciali per te...

BUON COMPLEANNOOO!!!
P.S.: Nel video c'è scritto Sikkino... l'abbiamo fatto apposta, che pensavate?

mercoledì 20 giugno 2012

Love Rain - sottotitoli episodio 8


 

MA NON DOVEVAMO VEDERCI PIU'?
Un secondo lungo due episodi
Joon: non è vero, mi si era solo fermato l'orologio

Nello scorso episodio Joon aveva liquidato in malo modo la povera Ha Na e ricordate cos'aveva detto? "Io non mi rimangio mai niente" e anche "Io non cambio mai idea". Bene prendete nota, perchè in questo episodio si rimangia tutto e cambia pure idea su Ha Na, che da cessa colossale disturbatrice delle sue foto artistiche, diventa l'oggetto del suo desiderio
Ma Ha Na non è da meno. Non voleva apparire su un volantino da due soldi, ma se si tratta di una campagna pubblicitaria in piena regola, be' il discorso cambia, ed eccola più pronta, vestita e truccata di Kate Moss.

Joon che pensa: eppure me piace...
Joon che ripensa: forse dovrò raddoppiare i mesi di analisi...


martedì 19 giugno 2012

The King 2 Hearts

Scheda
Titolo: The King 2 Hearts
Genere: romantico / black comedy
Paese: Corea del Sud
Anno: 2012
Episodi: 20
Sottotitoli italiani (progetto futuro): SAF


Cast
Lee Seung Gi è Lee Jae Ha
Ha Ji Won è Kim Hang Ah
Jo Jung Suk è Eun Shi Kyung

Yoon Je Moon è Kim Bong Goo/John Mayer
Lee Yoon Ji è Lee Jae Shin
Lee Sung Min è Lee Jae Kang






Trama
Ambientato in una Corea del Sud moderna ma con la monarchia, la storia vede come protagonista il principe Lee Jae-ha, frivolo e viziato. Il ragazzo s'innamora di Kim Hang Ah, ufficiale istruttore delle "forze speciali" nord-coreane. I due s'incontrano durante un'esercitazione congiunta delle due nazioni...


Recensione di Lory (commenti di Chiara)

Quando un drama ti colpisce al cuore come questo ha fatto con me…si arriva ad una sola conclusione:  
E’ STATO AMORE A PRIMA VISTA!
Non so se ci sia stata una “cosa” che più delle altre mi abbia attirato per farmelo amare in questo modo, probabilmente è stata la “miscela” di tanti fattori ad aver creato la “dipendenza”. Per me “miscela” e “dipendenza” hanno un nome solo, Lee Seung Gi!!!!
E mai parola fu usata nelle mie recensioni che fosse più azzeccata di questa…DIPENDENZA! Assolutamente!
Quando scherzando diciamo “quel drama è come una droga”…siamo vicinissimi a quello che per me è stato The King 2 Hearts.
Mi buttavo a pesce sulle raw appena apparivano online (e io era sempre ben presente ai momenti di pubblicazione), bramavo la lettura dei recap inglesi e il mio giovedì e venerdì mattina non erano completi se appena aperti gli occhi e spenta la sveglia non impugnavo il mio smartphone per cercare subito le agognate notizie (leggi spoiler!) che mi leggevo avidamente mentre mi preparavo per andare al lavoro. Questi ultimi mesi sono stati così e ora, a drama terminato, mi sento come orfana.
Orfana di personaggi davvero di spessore che sono riusciti ad interessarmi, a farmi sospirare, piangere e mi hanno spesso e volentieri lasciato con il fiato sospeso e in balia di un mare di emozioni.
Adesso in teoria dovrei parlarvi della trama ma non lo farò in modo specifico. Voglio che chiunque abbia intenzione di guardarlo dopo aver letto la mia recensione riesca a provare tutte le emozioni, si gusti tutte le sorprese e i colpi di scena al meglio. Anche perché se non si rischia l'infarto ad ogni episodio, poi, che gusto c'è? Giusto Lory???
Invece voglio raccontarvi di quello che io ho “sentito” per i fantastici personaggi di questa storia che tocca veramente svariati argomenti, di come sono riusciti a farsi amare nonostante i loro difetti.
Siamo in un mondo in cui la Corea del Nord e del Sud stanno faticosamente cercando di rilassare l’atmosfera tra di loro e la famiglia reale della Corea del Sud sta spingendo al massimo in quella direzione cercando di far partecipare una squadra congiunta di militari al torneo internazionale che si svolge ogni 4 anni (i mondiali per i soldati per intenderci). Ed è qui che incrociamo uno dei miei primi personaggi preferiti, Lee Jae Kang, il re. Un uomo pacato e serio, il cui scopo nella vita è quello di portare la sua nazione alla pace. Il suo impegno è encomiabile ma nonostante il suo status di regnante ci troviamo davanti in privato ad un uomo con paure e timori come qualsiasi altro essere umano e che ha un grande affetto per la sua famiglia…per la moglie, per la madre e per suo fratello e sorella minori. Anche per me è stato uno dei preferiti, trasmetteva calore ad ogni sorriso, ad ogni gesto affettuoso che rivolgeva alle persone a cui voleva bene, ed in particolar modo al fratello minore.
E qui ecco un altro dei personaggi che più mi sono piaciuti (anzi lui verso la fine l’ho proprio adorato – Io invece sono stata colpita e affondata al primo episodio -), il principe, Lee Jae Ha, il nostro protagonista. Un ragazzo davvero molto intelligente, cresciuto sì tra l’affetto della famiglia ma anche sotto gli occhi di un mondo che l’ha sempre paragonato al fratello. Arrogante e presuntuoso esteriormente, con interessi frivoli e pronto ad interpretare la parte del principe vanesio e buffone sembra quanto di più lontano ci sia dal carattere di Lee Jae Kang. - Insomma, proprio come piace a noi -
Quindi…gelosia tra fratelli e rivalità per il trono?
Assolutamente NO! Niente di più lontano dalla realtà.
Lee Jae Ha prega con tutte le sue forze per la salute del fratello, sia per affetto ma anche perché lui non vuole proprio diventare sovrano. Fin da bambino si è reso conto di quanto fosse difficile il ruolo di re per cui lo rifugge con tutte le sue forze.
Questo personaggio è molto complesso, nei primi episodi è una miscela senza fine di caratteristiche diverse…a volte è coraggioso e deciso, altre codardo e debole, altre allegro, altre ancora borioso e arrogante ma mano a mano che la vita si accanirà su di lui lo vedremo sviluppare un carattere più fermo e serio, abbandonerà la sua frivolezza senza però lasciare del tutto quel lato sbarazzino che ogni tanto rispunta fuori - tutto ciò che una dramamaniaca possa desiderare dalla sua drama-vita. Capirà quanto importante sia l’amore, l’appoggio e la fiducia delle persone a lui care e baserà tutta la sua forza su questo. Non sarà immune dai tradimenti ma è davvero commovente vederlo combattere praticamente contro il mondo per le persone a cui vuole bene.
Il concetto di fiducia è davvero uno dei punti chiave di questa storia. Lo ritroviamo praticamente in tutte le relazioni dei personaggi. Fiducia che può decidere le sorti di tutto un popolo. La fiducia con la F maiuscola sulla quale bisogna giocarsi il tutto per tutto.
La protagonista femminile, a mio avviso davvero il miglior personaggio di tutta la storia, è Kim Hang Ah, un istruttore delle forze speciali nord coreane che viene scelta come componente nella squadra di militari congiunta che parteciperà ai giochi.
Anche lei è un personaggio carismatico con una personalità complessa che possiamo inizialmente trovare fuorviante ma di sicuro dotata di un fascino accattivante.
Kim Hang Ah è forte. E non solo fisicamente.
Kim Hang Ah è una roccia, una montagna dove ci si può appoggiare nei momenti di crisi ma non pensate di trovarvi di fronte ad una "donna-uomo"…Kim Hang Ah è anche una ragazza dolce e di buon cuore con sogni, paure e complessi esattamente come tutti. Quello che è stupefacente è come riesce a dividersi perfettamente tra queste due personalità. Riesce ad essere soldato quando è necessario e donna quando deve.
Il suo incontro con Lee Jae Ha non è certo dei migliori e la loro relazione iniziale è parecchio turbolenta. Quello che mi ha entusiasmato è il modo in cui la loro relazione romantica comincia. Passiamo dal disprezzo, alla comprensione, al cameratismo tra commilitoni e infine all’amore. Quindi, oltre ad essere forte, oltre ad essere una roccia, direi che è proprio una ragazza stramaledettamente fortunata!!! E’ un iter interessante che apre veramente molte possibilità di sviluppo per questa coppia che avrà sulle spalle davvero molte responsabilità.
Con l’andare del tempo Hang Ah diventa la forza di Lee Jae Ha, diventa una donna che grazie alla sua forza d’animo tiene in piedi una famiglia veramente schiacciata dalle prove a cui viene sottoposta. Mi piace vederla come la donna “nel mezzo”, una persona diventata anello di congiunzione tra popoli, paesi e famiglie.
Credo che nessuna che sembrasse meno adatta di lei sia in realtà più perfetta per ruolo che dovrà ricoprire.
E che dire di Lee Jae Shin? La giovane principessa coreana, molto sicura di sé, della sua bellezza e della sua posizione, con tanti sogni da realizzare che all’improvviso trova il suo mondo completamente distrutto, la sua vita ridotta ad una mera esistenza e il suo spirito indomito spezzato. E’ veramente commovente vedere come cerca di rialzarsi da una situazione davvero terribile combattendo contro se stessa e le sue paure, combattendo il mostro che si è formato nel suo cuore e sembra aver messo radici.
Da comparare all’oscurità della principessa troviamo invece la brillante integrità e la pura “ingenuità” (ovviamente in senso lato) di uno dei capitani delle guardie di palazzo, Eun Shi Kyung. Un uomo retto e nobile che combatte per le persone a cui vuole bene, che dovrà scontrarsi con grandi delusioni e complessi ma che troverà dentro si sé la forza per andare avanti.
Tra tutti questi fantastici personaggi legati da amore e affetto cosa possiamo dire del cattivo? Perché OVVIAMENTE abbiamo un cattivo!!!
E CHE CATTIVO! Io qualcosina da dire ce l'avrei: TU, brutto S***#$&%/£@&°§?##$%(***#!!!!!!!!!!!
John Mayer è un pazzo…intelligente! Un accostamento davvero terrorizzante!
Quest’uomo è il presidente del Club M, che possiede soldi a palate, potere economico e tantissimo potere politico “sotterraneo”.  Praticamente muove le fila del mondo da dietro le quinte e averlo come nemico è come un incubo che ogni essere umano vorrebbe non dover fare mai.  Uno psicopatico megalomane, che sotto sotto soffre di complessi di inferiorità... gli sceneggiatori si sono superati alla grande stavolta T_T
Qual è il suo obiettivo? Dimostrare di essere all’altezza di diventare re, di essere uguale se non migliore degli appartenenti alla famiglia reale.  Appunto, ma povero illusoooooo!!!
La sua è un’ossessione. Si potrebbe definire senza troppi problemi come “squilibrato” ma uno squilibrato astuto, abile con la psicologia, senza paure, senza limiti, crudele oltre ogni dire e ovviamente vendicativo all’ennesima potenza. Non potrete non odiarlo ma allo stesso tempo non potrete neanche bollarlo con un banale “cattivo”. A me ha messo veramente i brividi.
Ci sarebbero ancora altri personaggi di cui vi vorrei parlare…della regina madre…del segretario di stato, dei commilitoni della squadra congiunta per i giochi…ma questa recensione non avrebbe davvero più fine.
Per concludere posso solo dirvi che questo drama è stato veramente ben realizzato. La trama è ottima come lo sviluppo, la recitazione è sembra ad alti livelli (Ha Ji won per rendere veritiero il suo personaggio ha studiato anche il “dialetto” nord coreano e in tutta la serie la sentiamo parlare con una “strana” cadenza XD) e la colonna sonora è adatta e molto orecchiabile.
Inoltre odierete gli sceneggiatori per i colpi di scena che ovviamente mettevano a 3 secondi dal finale di puntata….XD (lo so che lo fanno sempre in tutti i drama…ma qui mi hanno fatto davvero penare).
In questo momento (in cui finisco di scrivere gli ultimi paragrafi di questo “papiro”) sto riascoltando la ost e come potrete immaginare ho gli occhi lucidi. Nella mia mente scorrono immagini su immagini di questa storia da favola, molto moderna e poco da “c’era una volta” nonostante la presenza di principi e principesse ma che è riuscita a ritagliarsi un angolino nel mio cuore. Per cui vorrei dire grazie a questo drama che mi ha anche fatto assistere ad una delle più belle e romantiche “proposte” mai viste….
Alla prossima recensione!